Splastificazione globale

Il Ministero dell’Ambiente Italiano è senza plastica da circa un anno e ben 250 realtà hanno seguito il buon esempio: scuole, istituzioni nazionali e locali, associazioni, piccole e grandi aziende.

Recentemente si sono aggiunti alla lista pure gli aeroporti di Pisa e Firenze, che saranno tra i primi in Europa a vantare uno scalo ecologico (plastic free), in grado di ridurre l’attuale spreco di 3000 litri d’acqua potabile e la raccolta di 150 kg di plastica al giorno.

Toscana Aeroporti installerà, quindi, dei raccoglitori di liquidi presso le zone di sicurezza, dove i passeggeri sono tenuti a svuotare l’acqua, per poi recuperarla nello scarico dei wc o nell’innaffiamento del verde. Sarà poi eliminata la plastica monouso dalla sala V.i.p. (Vacca Italiana Pezzata, citando Stefano Benni) e avviato un processo di moralizzazione sui commercianti all’interno dell’aeroporto per sensibilizzarli e indurli alle buone pratiche.

Saranno successivamente installate delle fontanelle di acqua potabile e distribuite borracce a dipendenti e passeggeri, per giungere allo stop definitivo alla vendita e l’utilizzo di plastica nei due scali.

Per un volo tutto Natur!!!

Fonte AdnKronos.com

Potrebbero anche interessarti gli articoli: 

Clicca per votare quest'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *